Settembre 6, 2018

Terapia Conservativa

 

 

Il primo approccio terapeutico di qualsiasi patologia da me trattata è sicuramente conservativo, in quanto ritengo che la chirurgia deve essere considerata da ogni chirurgo ortopedico come l’ultima scelta di un percorso mirato alla restitutio ad integrum ed effettuato mediante trattamenti sia farmacologici che fisiokinesiterapici.

 

Ritengo che ogni buon ortopedico dovrebbe avere varie frecce nel proprio arco per trattare ogni tipo e stadio di patologia; la moderna medicina riabilitativa con la nascita di strumentari quali tecar, onde d’urto, yag-laser e magnetoterapia ha permesso di sostituire anche il trattamento farmacologico in caso sia di sintomatologia acuta che cronica.

 

 

Anche l’uso di infiltrazioni intrarticolari con corticosteroidi, cellule staminali e acido ialuronico può condurre a miglioramenti sorprendenti nelle più comuni artropatie articolari come artrosi,artrite reumatoide, gotta o artrite psoriasica, patologie che fino a qualche decennio fa potevano essere trattate solo con la chirurgia invasiva.

Prenota Visita